[google-translator]

Pesca alla trota sul fiume Nera

Pesca alla trota sul fiume Nera

Siamo nel cuore della verde Umbria, in Valnerina, uno de luoghi più incontaminati d’Italia in cui la vallata ricca di colline e castelli medievali è solcata dalle acque ancora limpide del fiume Nera, luogo ideale per la pesca della trota fario. A parte i settori No-Kill presenti, il Nera offre molte zone dove poter pescare a mosca. Il suo corso è quasi per intero costeggiato dalla strada, pertanto lasciata l’auto in una delle varie piazzole disponibili, sarà possibile raggiungere facilmente il fiume.

Le sue acque veloci fanno sì che il Nera sia un fiume da approcciare con attenzione e rispetto, ma questo aumenta il fascino dello sport esercitato in questo luogo. Sia la Provincia di Terni che quella di Perugia che si dividono il territorio solcato dal fiume Nera hanno effettuato negli ultimi anni un’intensa azione di ripopolamento delle trote fario per cui il luogo è diventato da sempre una meta ideale per gli appassionati.

Il fiume Nera(lunghezza Km.116; bacino Kmq. 4280)scorre lungo l’Appennino umbro-marchigiano da Visso (verso Sud-Ovest) fino a Terni,dove continua il suo percorso fino a Narni per poi confluire da sinistra nel Tevere (Orte-Viterbo).

L’affluente più importante è il Velino, lungo circa Km.90, che, insieme al Canale del Medio Nera, si espande nel creare il lago di Piediluco, invaso artificiale molto stimato ultimamente per la caratteristica pesca al coregone; è lo stesso Velino che unendosi alla Nera con un salto di mt.165 crea la famosissima Cascata delle Marmore.

Lungo tutto il suo percorso il Nera assume diversi aspetti, creando innummerevoli e stupendi quadri incorniciati da una Valnerina ancora selvaggia. Le sue acque ossigenate e pulite grazie alle tante sorgenti carsiche che gli appartengono e lo purificano,sono l’habitat ideale per la trota Fario ed il suo inscindibile ecosistema, di cui ovviamente fanno parte tutti gli insetti che creano la catena alimentare della trota Fario, e, che per numero di schiuse e varietà di specie, fanno del fiume Nera una delle più importanti “palestre” di pesca a mosca.